Associazione musicale e culturale di Farra d'Isonzo

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Concerto 28/04/2010

ASSOCIAZIONE MUSICALE E CULTURALE
di
FARRA D’ISONZO
C O N C E R T O
Arianna Dotto, violino
Luca Marcossi, pianoforte
Mercoledì 28 aprile 2010
ore 20.30
Sala Civica - Farra d’Isonzo
Arianna Dotto (Chicago, 1990) ha iniziato lo studio del violino al Conservatorio «G. Verdi» di Milano, diplomandosi nel 2009 con il massimo dei voti, lode e menzione speciale, sotto la guida di Elena Marazzi. Dal 2004 al 2008 ha affiancato agli studi di conservatorio, lezioni a Londra con Ani Schnarch, e alla Scuola di Musica di Fiesole con Pavel Vernikov e Oleksandr Semchuk. Ha partecipato a masterclass con Shlomo Mintz, Mariana Sirbu, Ida Haendel, Salvatore Accardo, Antonio Ballista, Itzhak Rashkovsky, Michèle Scharapan, Oleg Volochine, Dmitry Tombassov e Eduard Grach, e a diversi corsi internazionali quali Keshet Eilon (Israele), Bowdoin International Music Festival (USA) e Rencontres Musicales Internationales des Graves (Francia).
Nel 2002 ha suonato come solista con I Cameristi di Fiesole e ha tenuto il suo primo concerto solistico all’Istituto di Cultura Germanica di Bologna.
Ha suonato la colonna sonora originale scritta da Fabio Vacchi per il film Cento chiodi di Ermanno Olmi (2007), in duo con Luca Marcossi.
Nel 2008 si è esibita con la Soai Orchestra di Osaka nella Sala Verdi del Conservatorio di Milano suonando la Sinfonia Concertante di Mozart (violista Darija Kozlitina).
In ambito di concorsi, è stata premiata per tre anni consecutivi al Corso Internazionale di Perfezionamento a Castelsardo (2001, ’02 e ’03), a 12 anni è la più giovane tra i finalisti alla IV edizione del premio nazionale «Bruno Zanella» di Crevalcore, segnalata con ‘menzione d’onore’.
Nel 2002 si aggiudica il 1° premio «Arturo Pasqualis» alla Rassegna nazionale di Vittorio Veneto; quello stesso anno vince il 1° premio assoluto (su tutte le categorie) «Round Table 11 - Anna Veloce D’Ettore» alla XVI Rassegna musicale nazionale «I Giovani per i giovani» di Ravenna. Nel settembre 2005 è finalista laureata all’«11° internationaler Wettbewerb für violine» a Kloster Schöntal (Germania).
Nel maggio 2006 ottiene il premio “Beltrami” come componente dell’Ensemble Petit Concert (al pianoforte Luca Marcossi; clarinetto Michele Naglieri), che si è esibito spesso in concerto con Quirino Principe. Nel 2007 riceve il ‘Prix Special du Jury’ al «Concours International de violon d’Avignon»; nell’ottobre 2007 vince il 1° premio al concorso «Luigi Nono» di Venaria Reale.
L’8 marzo 2008 le viene conferito il premio ‘La musica per la vita’  per un giovane talento italiano dall’associazione ASSAMI. Dal 2008 è primo violino del Quartetto Lyskamm, che viene premiato nei concorsi «Carlo Mosso» di Alessandria (2008), «Luigi Nono» di Venaria Reale (2008), «Guido Papini» di Camaiore (2009), «Città di Pinerolo» (2009), e «Premio Vittorio Gui» di Firenze (2010). Attualmente studia con l’Artemis Quartett in Berlino.
Suona un violino di Alessandro Gagliano gentilmente prestato dalla prestigiosa collezione di Giorgio Feige.
Luca Marcossi ha iniziato giovanissimo lo studio del pianoforte, entrato al Conservatorio “J. Tomadini” di Udine ha proseguito gli studi sotto la guida della prof.ssa  Maria Grazia Cabai , nel 2002 si trasferisce al Conservatorio “G. Verdi” di Milano nella classe dei Maestri Riccardo Risaliti e Daniele Lombardi, diplomandosi con il massimo dei voti e lode.
Nell’ottobre 2009 si è diplomato in composizione nella classe di Fabio Vacchi con il Massimo dei voti e lode.
Ha seguito corsi di perfezionamento con Bruno Canino e Angela Hewitt. Studia direzione d’orchestra con Emilio Pomarico. Ha partecipato a masterclass di vari compositori, tra cui Sir Peter Maxwell Davies (Accademia Chigiana di Siena), Julia Wolfe e Ivan Fedele (Sentieri Selvaggi - Milano).
E’ risultato vincitore al 1° Concorso Nazionale di Composizione “G. Albisetti” con “Mormorio” (2002) per arpa, in programma all’International World Harp Congress, tenutosi a Dublino durante l’estate 2005. Ha collaborato come pianista e compositore nella realizzazione della colonna sonora dei film “Gabrielle” di Patrice Chéreau e “Cento Chiodi” di Ermanno Olmi.
E’ assistente di Fabio Vacchi nella realizzazione del brano “Mi chiamo Roberta” per i  festival Mittelfest 2006 e Sorrento 2006 e “Parla Persefone” (Fondazione Arnaldo Pomodoro 2009).
E’risultato vincitore del premio Beltrami di musica da camera del Conservatorio di Milano, in formazione con Arianna Dotto (violino) e Michele Naglieri (clarinetto); con il suddetto trio ha più volte eseguito l’Histoire du Soldat di Igor Stravinsky, con la partecipazione di Quirino Principe nel ruolo di voce recitante.
Alla Fondazione Spinola Banna per l’Arte, nell’aprile 2007, è stato eseguito dal Quartetto di Cremona il Quartetto per archi n°1, ripreso poi all’Unione Musicale di Torino nel dicembre dello stesso anno. Sulla Stampa Giangiorgio Satragni ha definito il Quartetto un brano “di notevole respiro e rigore formale, intessuto di omaggi alla storia moderna del genere, ma rifondendo il tutto in un impianto personale di carattere netto ed autorevole”. Il festival Antidogma Musica ha eseguito nel mese di giugno 2008 il brano “You, wind of march” per soprano, violino, violoncello e pianoforte.
Nel 2008 il pianista Alessadro Deljavan ha eseguito in prima esecuzione a Monaco il brano Notturno IV, riscuotendo notevole successo fra il pubblico e la critica.
PROGRAMMA
C. DEBUSSY                            Sonata per violino e pianoforte (1917)
(1862-1918)
Allegro vivo
Interméde – Fantasque et léger
Finale – Très animé
C. DEBUSSY                            Elegia per pianoforte solo (1917)
(1862-1918)
G. FAURÉ                            Notturno n.13 op.119 (1921)
(1845-1924)
J. S. BACH                            Ciaccona dalla Partita in re min.
(1685-1750)
J. BRAHMS                            Sonata per violino e pianoforte n.1 op.78
(1833-1897)
Allegro amabile
Andante tranquillo
Allegretto grazioso(Quasi Andante) 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
ASSOCIAZIONE MUSICALE E CULTURALE
di
FARRA D’ISONZO
 
 
 
 

 
 
 
C O N C E R T O
 
 
 

 
 
Arianna Dotto, violino
Luca Marcossi, pianoforte
 
 

 
 
 
 
Mercoledì 28 aprile 2010
ore 20.30
Sala Civica - Farra d’Isonzo
Arianna Dotto (Chicago, 1990) ha iniziato lo studio del violino al Conservatorio «G. Verdi» di Milano, diplomandosi nel 2009 con il massimo dei voti, lode e menzione speciale, sotto la guida di Elena Marazzi. Dal 2004 al 2008 ha affiancato agli studi di conservatorio, lezioni a Londra con Ani Schnarch, e alla Scuola di Musica di Fiesole con Pavel Vernikov e Oleksandr Semchuk. Ha partecipato a masterclass con Shlomo Mintz, Mariana Sirbu, Ida Haendel, Salvatore Accardo, Antonio Ballista, Itzhak Rashkovsky, Michèle Scharapan, Oleg Volochine, Dmitry Tombassov e Eduard Grach, e a diversi corsi internazionali quali Keshet Eilon (Israele), Bowdoin International Music Festival (USA) e Rencontres Musicales Internationales des Graves (Francia).
Nel 2002 ha suonato come solista con I Cameristi di Fiesole e ha tenuto il suo primo concerto solistico all’Istituto di Cultura Germanica di Bologna. 
Ha suonato la colonna sonora originale scritta da Fabio Vacchi per il film Cento chiodi di Ermanno Olmi (2007), in duo con Luca Marcossi.
Nel 2008 si è esibita con la Soai Orchestra di Osaka nella Sala Verdi del Conservatorio di Milano suonando la Sinfonia Concertante di Mozart (violista Darija Kozlitina).
In ambito di concorsi, è stata premiata per tre anni consecutivi al Corso Internazionale di Perfezionamento a Castelsardo (2001, ’02 e ’03), a 12 anni è la più giovane tra i finalisti alla IV edizione del premio nazionale «Bruno Zanella» di Crevalcore, segnalata con ‘menzione d’onore’. 
Nel 2002 si aggiudica il 1° premio «Arturo Pasqualis» alla Rassegna nazionale di Vittorio Veneto; quello stesso anno vince il 1° premio assoluto (su tutte le categorie) «Round Table 11 - Anna Veloce D’Ettore» alla XVI Rassegna musicale nazionale «I Giovani per i giovani» di Ravenna. Nel settembre 2005 è finalista laureata all’«11° internationaler Wettbewerb für violine» a Kloster Schöntal (Germania). 
Nel maggio 2006 ottiene il premio “Beltrami” come componente dell’Ensemble Petit Concert (al pianoforte Luca Marcossi; clarinetto Michele Naglieri), che si è esibito spesso in concerto con Quirino Principe. Nel 2007 riceve il ‘Prix Special du Jury’ al «Concours International de violon d’Avignon»; nell’ottobre 2007 vince il 1° premio al concorso «Luigi Nono» di Venaria Reale. 
L’8 marzo 2008 le viene conferito il premio ‘La musica per la vita’  per un giovane talento italiano dall’associazione ASSAMI. Dal 2008 è primo violino del Quartetto Lyskamm, che viene premiato nei concorsi «Carlo Mosso» di Alessandria (2008), «Luigi Nono» di Venaria Reale (2008), «Guido Papini» di Camaiore (2009), «Città di Pinerolo» (2009), e «Premio Vittorio Gui» di Firenze (2010). Attualmente studia con l’Artemis Quartett in Berlino.
Suona un violino di Alessandro Gagliano gentilmente prestato dalla prestigiosa collezione di Giorgio Feige.
 
 
Luca Marcossi ha iniziato giovanissimo lo studio del pianoforte, entrato al Conservatorio “J. Tomadini” di Udine ha proseguito gli studi sotto la guida della prof.ssa  Maria Grazia Cabai , nel 2002 si trasferisce al Conservatorio “G. Verdi” di Milano nella classe dei Maestri Riccardo Risaliti e Daniele Lombardi, diplomandosi con il massimo dei voti e lode.
Nell’ottobre 2009 si è diplomato in composizione nella classe di Fabio Vacchi con il Massimo dei voti e lode.
Ha seguito corsi di perfezionamento con Bruno Canino e Angela Hewitt. Studia direzione d’orchestra con Emilio Pomarico. Ha partecipato a masterclass di vari compositori, tra cui Sir Peter Maxwell Davies (Accademia Chigiana di Siena), Julia Wolfe e Ivan Fedele (Sentieri Selvaggi - Milano).
E’ risultato vincitore al 1° Concorso Nazionale di Composizione “G. Albisetti” con “Mormorio” (2002) per arpa, in programma all’International World Harp Congress, tenutosi a Dublino durante l’estate 2005. Ha collaborato come pianista e compositore nella realizzazione della colonna sonora dei film “Gabrielle” di Patrice Chéreau e “Cento Chiodi” di Ermanno Olmi.
E’ assistente di Fabio Vacchi nella realizzazione del brano “Mi chiamo Roberta” per i  festival Mittelfest 2006 e Sorrento 2006 e “Parla Persefone” (Fondazione Arnaldo Pomodoro 2009).
E’risultato vincitore del premio Beltrami di musica da camera del Conservatorio di Milano, in formazione con Arianna Dotto (violino) e Michele Naglieri (clarinetto); con il suddetto trio ha più volte eseguito l’Histoire du Soldat di Igor Stravinsky, con la partecipazione di Quirino Principe nel ruolo di voce recitante.
Alla Fondazione Spinola Banna per l’Arte, nell’aprile 2007, è stato eseguito dal Quartetto di Cremona il Quartetto per archi n°1, ripreso poi all’Unione Musicale di Torino nel dicembre dello stesso anno. Sulla Stampa Giangiorgio Satragni ha definito il Quartetto un brano “di notevole respiro e rigore formale, intessuto di omaggi alla storia moderna del genere, ma rifondendo il tutto in un impianto personale di carattere netto ed autorevole”. Il festival Antidogma Musica ha eseguito nel mese di giugno 2008 il brano “You, wind of march” per soprano, violino, violoncello e pianoforte.
Nel 2008 il pianista Alessadro Deljavan ha eseguito in prima esecuzione a Monaco il brano Notturno IV, riscuotendo notevole successo fra il pubblico e la critica.
PROGRAMMA
 
 
 
 
 
 
C. DEBUSSY                            Sonata per violino e pianoforte (1917)
(1862-1918)                           
                                                                      Allegro vivo
                                                                      Interméde – Fantasque et léger
                                                                      Finale – Très animé
 
 
C. DEBUSSY                            Elegia per pianoforte solo (1917)
(1862-1918)
 
 
G. FAURÉ                            Notturno n.13 op.119 (1921)
(1845-1924)
 
 
J. S. BACH                            Ciaccona dalla Partita in re min.
(1685-1750)
 
 
J. BRAHMS                            Sonata per violino e pianoforte n.1 op.78
(1833-1897)
                                                        Allegro amabile
                                                        Andante tranquillo
                                                        Allegretto grazioso(Quasi Andante)
Mercoledì 28 aprile 2010
ore 20.30
Sala Civica - Farra d’Isonzo


CONCERTO
 
 
 Arianna Dotto, violino
Luca Marcossi, pianoforte
 
 

Arianna Dotto (Chicago, 1990) ha iniziato lo studio del violino al Conservatorio «G. Verdi» di Milano, diplomandosi nel 2009 con il massimo dei voti, lode e menzione speciale, sotto la guida di Elena Marazzi. Dal 2004 al 2008 ha affiancato agli studi di conservatorio, lezioni a Londra con Ani Schnarch, e alla Scuola di Musica di Fiesole con Pavel Vernikov e Oleksandr Semchuk. Ha partecipato a masterclass con Shlomo Mintz, Mariana Sirbu, Ida Haendel, Salvatore Accardo, Antonio Ballista, Itzhak Rashkovsky, Michèle Scharapan, Oleg Volochine, Dmitry Tombassov e Eduard Grach, e a diversi corsi internazionali quali Keshet Eilon (Israele), Bowdoin International Music Festival (USA) e Rencontres Musicales Internationales des Graves (Francia).
Nel 2002 ha suonato come solista con I Cameristi di Fiesole e ha tenuto il suo primo concerto solistico all’Istituto di Cultura Germanica di Bologna. 
Ha suonato la colonna sonora originale scritta da Fabio Vacchi per il film Cento chiodi di Ermanno Olmi (2007), in duo con Luca Marcossi.
Nel 2008 si è esibita con la Soai Orchestra di Osaka nella Sala Verdi del Conservatorio di Milano suonando la Sinfonia Concertante di Mozart (violista Darija Kozlitina).
In ambito di concorsi, è stata premiata per tre anni consecutivi al Corso Internazionale di Perfezionamento a Castelsardo (2001, ’02 e ’03), a 12 anni è la più giovane tra i finalisti alla IV edizione del premio nazionale «Bruno Zanella» di Crevalcore, segnalata con ‘menzione d’onore’. 
Nel 2002 si aggiudica il 1° premio «Arturo Pasqualis» alla Rassegna nazionale di Vittorio Veneto; quello stesso anno vince il 1° premio assoluto (su tutte le categorie) «Round Table 11 - Anna Veloce D’Ettore» alla XVI Rassegna musicale nazionale «I Giovani per i giovani» di Ravenna. Nel settembre 2005 è finalista laureata all’«11° internationaler Wettbewerb für violine» a Kloster Schöntal (Germania). 
Nel maggio 2006 ottiene il premio “Beltrami” come componente dell’Ensemble Petit Concert (al pianoforte Luca Marcossi; clarinetto Michele Naglieri), che si è esibito spesso in concerto con Quirino Principe. Nel 2007 riceve il ‘Prix Special du Jury’ al «Concours International de violon d’Avignon»; nell’ottobre 2007 vince il 1° premio al concorso «Luigi Nono» di Venaria Reale. 
L’8 marzo 2008 le viene conferito il premio ‘La musica per la vita’  per un giovane talento italiano dall’associazione ASSAMI. Dal 2008 è primo violino del Quartetto Lyskamm, che viene premiato nei concorsi «Carlo Mosso» di Alessandria (2008), «Luigi Nono» di Venaria Reale (2008), «Guido Papini» di Camaiore (2009), «Città di Pinerolo» (2009), e «Premio Vittorio Gui» di Firenze (2010). Attualmente studia con l’Artemis Quartett in Berlino.
Suona un violino di Alessandro Gagliano gentilmente prestato dalla prestigiosa collezione di Giorgio Feige.
 
 
Luca Marcossi ha iniziato giovanissimo lo studio del pianoforte, entrato al Conservatorio “J. Tomadini” di Udine ha proseguito gli studi sotto la guida della prof.ssa  Maria Grazia Cabai , nel 2002 si trasferisce al Conservatorio “G. Verdi” di Milano nella classe dei Maestri Riccardo Risaliti e Daniele Lombardi, diplomandosi con il massimo dei voti e lode.
Nell’ottobre 2009 si è diplomato in composizione nella classe di Fabio Vacchi con il Massimo dei voti e lode.
Ha seguito corsi di perfezionamento con Bruno Canino e Angela Hewitt. Studia direzione d’orchestra con Emilio Pomarico. Ha partecipato a masterclass di vari compositori, tra cui Sir Peter Maxwell Davies (Accademia Chigiana di Siena), Julia Wolfe e Ivan Fedele (Sentieri Selvaggi - Milano).
E’ risultato vincitore al 1° Concorso Nazionale di Composizione “G. Albisetti” con “Mormorio” (2002) per arpa, in programma all’International World Harp Congress, tenutosi a Dublino durante l’estate 2005. Ha collaborato come pianista e compositore nella realizzazione della colonna sonora dei film “Gabrielle” di Patrice Chéreau e “Cento Chiodi” di Ermanno Olmi.
E’ assistente di Fabio Vacchi nella realizzazione del brano “Mi chiamo Roberta” per i  festival Mittelfest 2006 e Sorrento 2006 e “Parla Persefone” (Fondazione Arnaldo Pomodoro 2009).
E’risultato vincitore del premio Beltrami di musica da camera del Conservatorio di Milano, in formazione con Arianna Dotto (violino) e Michele Naglieri (clarinetto); con il suddetto trio ha più volte eseguito l’Histoire du Soldat di Igor Stravinsky, con la partecipazione di Quirino Principe nel ruolo di voce recitante.
Alla Fondazione Spinola Banna per l’Arte, nell’aprile 2007, è stato eseguito dal Quartetto di Cremona il Quartetto per archi n°1, ripreso poi all’Unione Musicale di Torino nel dicembre dello stesso anno. Sulla Stampa Giangiorgio Satragni ha definito il Quartetto un brano “di notevole respiro e rigore formale, intessuto di omaggi alla storia moderna del genere, ma rifondendo il tutto in un impianto personale di carattere netto ed autorevole”. Il festival Antidogma Musica ha eseguito nel mese di giugno 2008 il brano “You, wind of march” per soprano, violino, violoncello e pianoforte.
Nel 2008 il pianista Alessadro Deljavan ha eseguito in prima esecuzione a Monaco il brano Notturno IV, riscuotendo notevole successo fra il pubblico e la critica.
PROGRAMMA
 
 
 
 
 
 
C. DEBUSSY                            Sonata per violino e pianoforte (1917)
(1862-1918)                           
                                                                      Allegro vivo
                                                                      Interméde – Fantasque et léger
                                                                      Finale – Très animé
 
 
C. DEBUSSY                            Elegia per pianoforte solo (1917)
(1862-1918)
 
 
G. FAURÉ                            Notturno n.13 op.119 (1921)
(1845-1924)
 
 
J. S. BACH                            Ciaccona dalla Partita in re min.
(1685-1750)
 
 
J. BRAHMS                            Sonata per violino e pianoforte n.1 op.78
(1833-1897)
                                                        Allegro amabile
                                                        Andante tranquillo
                                                        Allegretto grazioso(Quasi Andante)